Cloud gaming: cos’è e come funziona

8 minuti letti

Pare che il Cloud Gaming offra una maggiore flessibilità per i giochi online, ma come funziona esattamente? È gratis o è previsto un costo?

SU PC E CELLULARE

Prosegui nella lettura per scoprire le sue funzionalità e come poter fruire dei giochi in streaming.

Che cos’è il Cloud Gaming? Le basi

Giocando in streaming ci si avvale di server remoti localizzati in data center che soppiantano il classico uso dei cd o dei giochi scaricabili.

Le piattaforme di cloud gaming consentono ai giocatori di interagire esattamente con lo stesso gioco che sarebbe accessibile con una copia fisica, con la differenza che, però, non si avvia dal proprio dispositivo.

È possibile giocare da ovunque e con qualunque tipologia di schermo, un po’ come i servizi in streaming di Netflix e Amazon Prime, ma con la possibilità di interagire e controllare l’azione. Per un corretto funzionamento, inoltre, serve una connessione a internet veloce ed affidabile.

Se la connessione è troppo lenta potresti vivere un’esperienza di gioco frustrante e tutt’altro che piacevole.

Per accedere ai giochi è necessario utilizzare il tuo browser di cloud gaming o un'app specifica, sia per giocare in streaming dal PC che dal dispositivo mobile.

Questo metodo di gioco, che sfrutta il flusso proveniente da un server remoto, evita anche il fastidio di dover spendere tanti soldi per l’acquisto di console di ultima generazione (a tal proposito ti consigliamo di leggere l’articolo sulla generazione delle console) o PC all’avanguardia.

La qualità del gioco si basa puramente sul server e sulla velocità di internet a tua disposizione.

Come potrai immaginare ciò significa che potrai giocare agli stessi videogame basati su cloud sia dallo smartphone che dalla console, o ancora giocare in streaming dal PC invece di essere relegato a un unico dispositivo.

Giocare in streaming ha spalancato le porte del mercato ai giocatori che finalmente possono divertirsi con i migliori giochi nei modi e nei tempi che più aggradano loro.

Oltre che a essere compatibili tra dispositivi diversi, è possibile giocare ai giochi basati su cloud con un’ampia varietà di controller.

Dai controller della console al touchscreen o alla classica combinazione di tastiera e mouse: ecco il modo perfetto per provare diversi modi di giocare e sperimentare quello più quello giusto per te.

I giochi in streaming sono gratuiti? In generale non lo sono. Per poterne fruire, infatti, occorre pagare una quota mensile o annuale.

In alcuni casi è prevista anche una quota da versare per ogni gioco. Altri servizi di cloud gaming addebitano un canone fisso con il quale potrai giocare a qualunque gioco tu voglia.

Vale la pena pagare? Dipende da quanto ti piace giocare e se i vantaggi di giocare in questo modo ti vanno a genio.

Ad esempio, chiunque desideri spassarsela con i giochi cross play da luoghi diversi potrebbe essere più interessato rispetto a chi gioca sempre dallo stesso dispositivo.

A breve parleremo delle più grosse società di cloud gaming per scoprire tutto quello che hanno da offrire.

Alcuni servizi consentono di scaricare i giochi localmente mentre altri non permettono di farlo. Pertanto dovrai consultare le condizioni d’uso di ciascun servizio di videogame in cloud a cui desideri accedere.

Come si è sviluppato?

Il cloud gaming compare per la prima volta una decina di anni fa contestualmente alla nascita del servizio OnLive che venne lanciato nel 2010 e che viene descritto come il primo servizio di cloud gaming.

Poiché all’epoca la tecnologia non era così avanzata come adesso, i problemi tecnici, quali l’aumento della latenza, non consentivano di sfruttare al massimo il potenziale che questa nuova tecnologia offriva.

Ma nel 2012, con l’acquisto del marchio Gaikai da parte di Sony, quest’ultima ha avuto modo di sviluppare il servizio Play Station Now che è poi sbarcato sul mercato qualche anno dopo.

Questa è stata la prima mossa vincente nel mondo del cloud gaming da parte di una delle principali società di console che ha funto da apripista per tutte le altre.

La partecipazione negli ultimi tempi di grandi nomi come Microsoft, Amazon e Sony ha cambiato la scena portando questo metodo di gioco all'attenzione di molti più individui.

Quante sono le persone che attualmente giocano utilizzando un servizio cloud? Una ricerca di mercato di Newzoo riporta che per la fine del 2021 ci saranno all’incirca 24 milioni di videogiochi “paying to play”.

Ci si attende che il fatturato del 2021 di 1,6 miliardi di dollari superi i 6,5 miliardi di dollari entro il 2024, ossia circa il 3% dell'intero mercato globale dei giochi.

I pro e i contro del Cloud Gaming

Le ragioni per cui vale la pena dare una chance al cloud gaming sono allettanti. Eccone alcune da considerare con attenzione:

  • Ottieni un'esperienza di gioco straordinaria anche su un dispositivo più modesto, perché è alimentato dai server di cloud gaming nei data center anziché dal tuo dispositivo. Ciò significa che non è necessario spendere molti soldi per avere un dispositivo che sia sempre al massimo delle prestazioni.
  • Puoi giocare a una varietà di giochi senza dover incorrere in costi o all'inconveniente di doverli acquistare, scaricare e salvare.
  • Ad esempio, non è necessario trovare spazio di archiviazione per conservare i giochi e tutti i loro aggiornamenti.
  • È un modo estremamente conveniente di giocare, poiché puoi collegarti ai giochi in qualsiasi momento e ovunque ti trovi.
  • Puoi giocare su diversi dispositivi senza perdere i tuoi progressi. Utilizzando lo stesso login, puoi riprendere esattamente da dove eri rimasto anche se cambi dispositivo.
  • Il cloud gaming ti dà anche la possibilità di giocare con gli amici con maggiore facilità. Aderire allo stesso servizio consente infatti di “incontrarsi nel gioco” che si preferisce.
  • Non è necessario aggiornare il gioco ogni volta che viene rilasciata una nuova versione.
  • Potresti essere in grado di provare giochi in streaming gratis dopo aver sottoscritto l’abbonamento, a seconda dei termini e delle condizioni.

Nessun servizio di gioco è perfetto e, prima di iscriverti al cloud gaming, dovresti anche valutare i seguenti inconvenienti che potrebbero farti propendere per una scelta o l’altra:

  • Non possiederai alcun gioco fisico. Se ti piace comprare i giochi per poi custodirli in casa, forse fare esperienza di videogiochi in streaming potrebbe non sembrarti così divertente.
  • Lo stesso vale per coloro a cui piacciono i giochi da scaricare poiché si sentono più a loro agio che giocare in streaming.
  • È necessaria una connessione Internet veloce, quindi chiunque viva in un'area con velocità ridotte potrebbe avere difficoltà a ottenere il tipo di prestazioni necessarie.
  • Anche con una buona velocità di Internet, la latenza di input nei giochi cloud può risultare frustrante.

La competizione estrema in campo e i grandi giocatori

Indipendentemente dai giochi a cui ti piace giocare, non mancheranno le giuste piattaforme di cloud gaming da esplorare. Questo perché è diventato un mercato estremamente competitivo in cui alcuni dei più grandi nomi del mondo dei giochi offrono i loro servizi ai giocatori.

I seguenti sono alcuni dei nomi più importanti che potresti trovare mentre vai alla ricerca dei giochi basati su cloud. Questa selezione di piattaforme del cloud gaming è destinata a crescere man mano che i nuovi arrivati entrano nel mercato e cercano di conquistare quanti più giocatori possibile.

  • Xbox Cloud Gaming
  • Amazon Luna
  • Google Stadia
  • PlayStation Now
  • GeForce Now
  • Boosteroid
  • GameStream
  • Playkey
  • Vortex
  • Shadow

Come potrai immaginare, molti dei giochi sono accessibili sul cloud dei videogiochi. Nel momento in cui scriviamo, l'elenco dei migliori videogiochi su cloud disponibili include Grand Theft Auto V, Destiny 2, Outriders, The Elder Scrolls V: Skyrim e Forza Horizon 4.

Di recente, Microsoft ha confermato che nel 2022 la sua piattaforma di cloud gaming potrebbe includere giochi del calibro di Microsoft Flight Simulator, Redfall e Starfield. Ognuno dei servizi di cloud gaming elencati mostra molti dei videogiochi che ha da offrire, ti invitiamo dunque a controllare le selezioni correnti prima di andare avanti e procedere.

Quali sono alcuni esempi di giochi su cloud? Il servizio Google Stadia include diversi titoli della serie Assassin's Creed di Ubisoft, nonché Cyberpunk 2077 e Final Fantasy XV nel suo lungo elenco di titoli.

Se guardiamo a PlayStation Now, possiamo vedere una varietà di titoli di Final Fantasy, Metal Gear Rising e Duke Nukem Forever tra i tanti giochi.

Cosa possiamo aspettarci in futuro?

Il cloud gaming è il futuro? Sembra proprio di sì, con la tecnologia in rapida evoluzione a dimostrarci che possiamo aspettarci un'esperienza sempre migliore sui giochi nel cloud.

La crescente popolarità di questa tipologia di giochi dovrebbe garantire che verrà rilasciata una quantità sempre maggiore di giochi in streaming.

Un altro importante progresso sarà probabilmente l'introduzione di nuove società di gioco cloud gaming, che porteranno a un mercato più diversificato con servizi di cloud gaming specializzati per ogni tipologia di giocatore.

I giocatori più appassionati sperano di vedere giochi cloud più fluidi e senza ritardi e costi di abbonamento più economici in futuro, e si spera che l'aumento del livello di concorrenza possa rendere realizzabile tutto ciò.

Si potrebbe anche assistere all’offerta di giochi in streaming gratis con la presenza di giochi che verranno rilasciati esclusivamente sul cloud.

Per il momento giocare in streaming, seppure dal proprio PC, rimane qualcosa che molti giocatori devono ancora provare. Tuttavia ci aspettiamo nuovi cambiamenti nei prossimi anni, poiché sempre più persone scopriranno i vantaggi di giocare in questa nuova modalità diversa dai soliti giochi per browser, giochi per PC e giochi per cellulare.

Raid: Shadow Legends
Raccogli 400+ Campioni & Battiti Per La Gloria