La stagione 14 della ESL Pro League: agosto - settembre 2021

Tutti su MMO giochi online7 minuti letti

La ESL Pro League è il sogno di ogni vero giocatore di Counter-Strike Global Offensive (CS:GO). Fondata nel 2015 dalla ESL e composta da 24 team sparpagliati in tutto il mondo, la ESL Pro League simboleggia l’arena in cui combattono i migliori gladiatori di CS:GO. 

Le origini della competizione risalgono al 2014 da un’idea partorita dall’azienda tedesca Electronic Sports League, meglio nota oggi come ESL Gaming. In sostanza, i tedeschi erano determinati a scovare i migliori giocatori di CS:GO in tutt’Europa attraverso una serie di tornei. L’anno seguente, infatti, la European

ESL League fece un accordo con l’azienda nordamericana E-Sports Entertainment Association League, formando così un’unica organizzazione. 

Come funziona la ESL Pro League?

La competizione appena nata metteva insieme i migliori team d’Europa e dell’America Settentrionale in un unico torneo nel quale le squadre potessero gareggiare per un montepremi di 500.000 dollari. Le ESL Pro League d’oltreoceano e quella europea si scontrarono per due anni di fila prima che la competizione subisse ulteriori modifiche. Infatti, vennero create due nuove competizioni ESL regionali in altri continenti, ovvero l’Asia e l’Oceania.

I migliori quattro di ogni continente disputavano la finale mondiale, in cui c’era in palio uno straordinario montepremi di 1 milione di dollari. Successivamente, nel 2021, tutte le competizioni regionali sono confluite in un'unica grande organizzazione mondiale. 

Così facendo, la ESL Pro League è diventata una competizione a livello internazionale, composta da ventiquattro team di CS:GO provenienti dall’Europa, America Settentrionale, Asia e Oceania. Oggi, questi team si sfidano con un sistema a eliminatoria da cui solo la metà può continuare il suo viaggio verso la finale. I campioni del mondo di CS:GO vengono incoronati proprio durante la finale. 

Come ci si qualifica alla Pro League della ESL?

Le qualificazioni alla ESL Pro League avvengono attraverso un sistema a due livelli. I posti a disposizione per la finale sono ventiquattro, tredici dei quali sono gestiti dai team soci. Questi ultimi detengono il cosiddetto “stato di socio permanente”, il che significa che intrattengono, a tutti gli effetti, legami finanziari (tramite un modello di revenue sharing, ovvero di ripartizione delle entrate) con la ESL. 

La finale annuale, disputata in quattro giornate, vede sempre i seguenti team di CS:GO come protagonisti indiscussi:

  • Astralis
  • Fnatic
  • ENCE
  • Team Vitality
  • Team Liquid
  • Evil Geniuses
  • Ninjas in Pyjamas
  • Complexity
  • mousesports
  • FaZe Clan
  • Natus Vincere
  • G2 Esports
  • *100 Thieves (questo team ha abbandonato la competizione e verrà sostituita)

 Gli altri undici posti destinati alla ESL Pro League vengono assegnati in base a una serie di fasi eliminatorie. Tramite un sistema di classificazioni che valutano le ultime prestazioni nei tornei Major di CS:GO, sono sei i team a qualificarsi. I sei team che ottengono il punteggio più alto si qualificano per un posto alla ESL Pro League. I cinque posti rimanenti vanno alle eliminatorie regionali.

Ogni anno ci sono due stagioni regionali della ESEA Premier, il che significa che verranno incoronati due vincitori in Europa e due in America Settentrionale.

L’ultimo e il penultimo posto della ESL Pro League vanno ai vincitori dei play-off fra i primi dei due campionati ESEA Premier in Oceania.

Dopo i play-off, si può cominciare a preparare la finale. A quel punto, l’elenco dei 24 team si divide in 4 gruppi da 6. Le partite dei gironi si decidono al meglio di tre. I migliori di ciascun gruppo arrivano alle fasi finali in cui si determinerà il vincitore attraverso una seria di gare eliminatorie. 

Quanto vale la ESL?

La ESL gaming, conosciuta in un primo momento come Electronic Sports League, organizza eventi di eSport a livello professionale per console e giochi per PC dal 2000. Nel 2015, la Modern Times Group ha acquistato una quota del 74%, pari a 86 milioni di dollari, dall’azienda madre di ESL, Turtle Entertainment. Oggi la ESL ne vale più di cento.

I migliori della ESL Pro League

La ESL offre un vasto assortimento di competizioni. Si spazia, infatti, dai giochi per cellulare, giochi d’azione ai giochi robot. Tuttavia, uno dei suoi eventi più prestigiosi, la ESL Pro League, è tutta incentrata sul trovare i miglior sparatutto, in inglese shooter.

Mettendo in competizione fra loro i migliori team di CS:GO al mondo in un torneo di quattro settimane, la ESL consacra i campioni del mondo di giochi sparatutto

Ad esempio, i due team vincitori della undicesima stagione della ESL Pro League sono stati Fnatic e Team Liquid. Difatti, Fnatic è stato nominato il miglior team di CS:GO in Europa. Allo stesso modo, vincendo la ESL Pro League dell’America Settentrionale, Team Liquid è stato incoronato il miglior gruppo nordamericano.

Oggi, le competizioni sono state accorpate in modo da proclamare un solo vincitore. Scopri i mostri sacri di tutte le stagioni della ESL Pro League nel seguente tabellone: 

Stagione

Vincitori

ESL Pro League Stagione 1 Fnatic
ESL Pro League Stagione 2 Fnatic
ESL Pro League Stagione 3 Luminosity Gaming
ESL Pro League Stagione 4 Cloud9
ESL Pro League Stagione 5 G3 Esports
ESL Pro League Stagione 6 SK Gaming
ESL Pro League Stagione 7 Astralis
ESL Pro League Stagione 8 Astralis
ESL Pro League Stagione 9 Team Liquid
ESL Pro League Stagione 10 mousesports
ESL Pro League Stagione 11 EU Fnatic
ESL Pro League Stagione 11 NA Team Liquid
ESL Pro League Stagione 12 EU Astralis
ESL Pro League Stagione 12 NA FURIA Esports
ESL Pro League Stagione 13 Heroic

Il futuro della ESL Pro League

Si prospetta un futuro luminoso per la ESL Pro League. Ora che le competizioni regionali sono state accorpate in un’unica competizione a livello internazionale, sarà meno faticoso prevedere le classifiche. 

In effetti, contando su tredici team soci e regole chiare per le qualificazioni dei restanti team, possiamo affermare, con ogni certezza, che la ESL Pro League continuerà a sfornare i migliori team di CS:GO del mondo.

Naturalmente, si potrebbero fare dei pronostici riguardo la classifica della quattordicesima stagione della ESL Pro League, ma non c’è ombra di dubbio che incontreremo nomi già familiari come Fnatic, ENCE e Astralis

D’altronde si sa che, nell’eSport, tutto può succedere. I team regionali, ad esempio, possono scalare le classifiche e dare qualche grattacapo. È proprio questo ciò che rende la ESL Pro League un evento così emozionante, nonché una delle tante ragioni per cui Plarium ha deciso di diventare sponsor ufficiale.

Oltre ad arricchire il ricco elenco dei soci della ESL, che vede già presenti DHL, Monster Energy e Coinbase, il nuovo accordo ha aggiunto tanti nuovi videogiochi al paniere. La scelta di Plarium, infatti, è stata quella di integrare nuovi strepitosi videogiochi alla ESL Pro League, tra cui Raid: Shadow Legends e Mech Arena: Robot Showdown.

Andreas Jernberg, senior key account manager presso la ESL Gaming, ha affermato che il nuovo accordo con Plarium contribuirà a creare nuove opportunità per i giocatori di tutto il mondo. Leggi qui l’intervista integrale.

Nell’intervista, Jernberg ha dichiarato: “Siamo lieti di entrare a far parte della grande famiglia di Plarium. Per noi, è un nuovo inizio. Porteremo l’eSport e il gaming intero a un livello superiore. Abbiamo già presentato Raid: Shadow Legends e Mech Arena: Robot Showdown e, attraverso l’inserimento di prodotti a fini commerciali e la creazione di nuovi segmenti, pensati su misura per gli utenti, i fan possono aspettarsi dei contenuti di alta qualità”. 

Raid: Shadow Legends
Raccogli 400+ Campioni & Battiti Per La Gloria