Guida per le donne agli MMO

15.5.2016
Gioca Adesso

Da un punto di vista prettamente statistico, la scena degli MMO è largamente popolata da uomini. Seppure vi siano molte donne che partecipano agli MMO, può ancora rivelarsi piuttosto intimidatorio per un nuovo giocatore di sesso femminile fare il proprio ingresso in una realtà così dominata dai maschi. Fortunatamente, vi sono alcune cose che possono esser fatte per sentirsi benvenuti tra gli altri giocatori, maschi o femmine che siano. A tale scopo, abbiamo compilato una breve guida contenente alcuni consigli diretti primariamente alle donne che desiderino immergersi nel vasto mondo degli MMO. Detto questo, nulla toglie che tale lista possa essere di un qualche aiuto a ogni tipologia di giocatore, quindi cercate di non scartarla a priori senza averla prima letta.

Siate aggressivi

Che vi piaccia o no, gli MMO sono per lo più un ambiente decisamente aggressivo. Nella maggior parte dei giochi a partecipazione multipla è inevitabile di trovarsi immersi in una miriade di razzie e sparatorie, il tutto contornato da un linguaggio a dir poco colorito; ecco, nel caso degli MMO tutto questo è decisamente amplificato a dismisura. Ci vorrà del tempo per abituarvisi, ma se vi lasciate trasportare ed evitate di prendere le cose troppo personalmente, vi ritroverete a dominare ed imprecare assieme alla parte migliore del branco - il tutto in perfetta allegria - beh... PER LO PIÙ in perfetta allegria. Un MMO può anche rivelarsi uno spazio sicuro in cui sfogarsi di tutti i comportamenti aggressivi subiti durante il giorno. Il capo vi sta rendendo la vita difficile? Andate online e disintegrate il castello di qualche povero disgraziato. Questa dimostrazione di forza non si limiterà a farvi sentire meglio - servirà anche a dimostrare agli altri giocatori che non siete tipi con cui conviene scherzare.

Fatevi dei nemici

Muoversi sottotraccia può essere una buona strategia per la prima settimana o poco più, questo perché dovrete consolidare la vostra base e/o il vostro eroe prima di uscire allo scoperto e lasciare il segno nel mondo digitale. Tuttavia, è importante sapere che una volta iniziato a giocare ad alto livello, vi farete tanti nemici quanti amici sul vostro cammino. È ugualmente importante sapere che farsi nemici è un aspetto assolutamente OK. C'è una certa tendenza da parte di alcuni giocatori di dare per scontato (erroneamente, ovvio!) che le donne siano più propense a rifuggire da un conflitto, e questo ha portato alla convinzione che esse siano obiettivi più facili. Non abbiate paura di mostrare che avete le loro stesse identiche capacità, se non superiori, di scatenare il caos sul campo di battaglia. E poi, anche annoverare qualche amico potente dalla propria parte non è da sottovalutare.

Parlate con gli altri

In un MMO, non si è mai da soli. Il genere include i termini “Multigiocatore” e “Di Massa” per una ragione, e ci sarà sempre qualcuno con cui parlare a proposito del gioco, o magari di qualcos’altro completamente fuori tema. A parte i consigli e le discussioni di enorme utilità che potrete trovare in molti blog, forum e chat, una comunità vi può offrire un senso di appartenenza che è riscontrabile in ben pochi altri luoghi. Certo, essere donne in un ambito di dominio prettamente maschile puà attrarre più attenzione di quanta ne possiate desiderare - un problema non certo esclusivo del mondo dei giochi - però cercate sempre di non permettere a nessuno di farvi sentire sgradite o non rispettate. Vi renderete presto conto che l’unico interesse della maggior parte dei partecipanti agli MMO è di giocare con ottima gente, a prescindere dal genere.

Divertitevi

La verità è che non è davvero così importante che voi siate uomini, donne o altro. Tutto quello che davvero conta è il vostro amore per il gioco. Lo so che è banale, ma il miglior consiglio che vi posso dare è quello di partecipare al gioco e di divertirvi. Ovvio, certe persone insicure e perfide avranno sempre qualcosa di negativo da dire, ma saranno comunque solo una minoranza rumorosa. Gli MMO ci offrono la grande occasione di essere tutto ciò che vogliamo essere, quindi perché non esprimere la parte migliore di noi?