QAV44796ZY03078 Stato di Servizio Personale

Nome Completo:
PIRR Ignatius
Data di Nascita:
2019 NE
Data del Decesso:
2079 NE
Registrazione:
2056 NE Registrato nel PROGETTO MEMORY
Titolo:
Consigliere Tecnico della Guardia Imperiale

Biografia:

2019 NE – PIRR nasce sulla più grande delle lune di Nettuno, Tritone.

PIRR mostra da subito una precoce attitudine per tutte le discipline scientifiche, in particolare per l’ingegneria meccanica ed elettrica.

2036 NE - All’età di 17 anni, costruisce la sua prima navetta spaziale e la utilizza per recarsi sulla vicina Fascia di Kuiper. I suoi successi vengono notati da svariate riviste scientifiche e PIRR si vede concessa l’ammissione all’Istituto Tsigalko con annessa borsa di studio.

2037 NE - A 18 anni, PIRR sviluppa un pericoloso nano-virus, mettendo a rischio la vita di compagni e coetanei all’interno dell’Istituto Tsigalko, causando perfino la morte di alcuni di loro. PIRR non ritiene opportuno informare il pubblico, in occasione della presentazione del nano-virus, circa l’esigenza di indossare la tuta protettiva Haz340N per evitare i rischi di contagio. Il caso viene insabbiato per consentire al nuovo virus di continuare ad essere sviluppato e per permettere a PIRR di prestare servizio quale consigliere tecnologico primario per la Famiglia Imperiale.

La smaccata passione di PIRR per la geologia, oltre che per la biomeccanica, viene manifestata attraverso gli enormi sviluppi e progressi nella comprensione di tali scienze in quel particolare momento. PIRR rivolge la sua attenzione alla modellazione di una biosfera artificiale per testare le sue teorie, con l’obiettivo finale di riuscire a trasformare i pianeti, un tempo inadatti per accogliere la vita umana, in luoghi particolarmente ospitali e prosperi per le generazioni future di uomini.

Poiché molto spesso la necessità si rivela la madre delle invenzioni, anche in questo caso la situazione si evolve in tal senso. I problemi affrontati ispirano il giovane scienziato ad approfondire lo studio delle scienze geomagnetiche e geofisiche. Grazie a questi sviluppi, PIRR sviluppa il suo primo Reattore Geotermico che, una volta posto sotto la crosta del pianeta, si rivela capace di essere utilizzato come strumento per spostare le placche tettoniche all’interno di una zona specifica. Ciò conferisce all’uomo straordinari poteri sulla natura di un pianeta, ma gli mette a disposizione anche una potente arma da usare contro le forze avversarie in ambiti militari.

La Famiglia Iimperiale cerca di spingere PIRR a sviluppare il Reattore Geotermico principalmente come arma neutralizzante in ambito umano e come arma di controllo da utilizzare contro i civili di popolazioni in guerra tra loro. PIRR si oppone a tali disposizioni, e per tale ragione viene rimosso dal progetto con la forza. È in questo momento che PIRR fonda il PROGETTO MEMORY che, in caso di successo, avrebbe permesso a personalità e ricordi di essere salvati, registrati e impressi sugli esseri umani.

2056 NE – Il PROGETTO MEMORY si rivela estremamente difficile da ottenere allo stato attuale delle cose. A seguito di nessun progresso in oltre 10 anni, i finanziamenti per il PROGETTO MEMORY vengono tagliati. La Dinastia Familiare Imperiale considera il progetto "troppo pericoloso", "troppo costoso" e perfino un "inutile spreco di denaro".

Nel corso della riunione con il Consiglio della Famiglia Imperiale, PIRR appare sconvolto. Nel tentativo di preservare il finanziamento al progetto ed offrire qualche prova che la sua tecnologia stia progredendo, PIRR utilizza la tecnologia del PROGETTO MEMORY per eseguire una scansione della propria personalità.

Il progetto dimostra di funzionare, ma non senza evidenziare degli inconvenienti. L’oggetto della scansione, in questo caso PIRR stesso, viene ridotto allo stato mentale di un bambino. La scansione della personalità acquisita da PIRR viene salvata e modificata, e diviene la base per molti consulenti tecnologici in tutta la galassia attraverso la profonda integrazione cerebrale. Quale ricompensa, e soprattutto per nascondere i postumi della procedura, PIRR viene inviato dalla Famiglia Imperiale a vivere in una sua zona appartata su di un pianeta vicino, accompagnato dai suoi servi ed una immensa quantità di ricchezze.

2079 NE - PIRR muore a seguito di un deterioramento della massa cerebrale causata dalla sua sperimentazione del PROGETTO MEMORY. Vi sono voci che affermano che si sia trasformato in un essere vivente digitale, mentre altre fonti dichiarano che si potesse a malapena considerarlo un essere umano al momento della sua morte. Taluni giurano che dimostrasse almeno 60 anni più della sua effettiva età nei suoi ultimi giorni di vita. PIRR viene sepolto con tutti gli onori nel Palazzo degli Eroi Imperiali.

ISCRIVETE IL VOSTRO NOME IN ETERNO NELLA STORIA DI
TOTAL DOMINATION!