Stato di Servizio Personale STRATCOM # 2098-0001/01-20b4m0k013

Nome Completo:
Trevor Torias Winters
PSEUDONIMO:
"Tornado"
Età:
75
Stato di Servizio:
Attivo
Grado:
O-10 Ufficiale Generale
Parenti Conosciuti:
Madre - Julia Winters, DECEDUTA Padre - Victorian Winters, DECEDUTO

Titoli:

Lord Comandante, Guardia Imperiale (rit.), Ordine Pretoriano del Sangue Imperiale, membro fondatore dell’Autorità Provvisoria Imperiale ad Interim (Poteri Straordinari Atto 2313 Nuova Era), Comandante in Capo delle Forze, Comando Strategico.

Conseguimenti Bellici:

14.893 uccisioni confermate. 3.125 combattimenti ravvicinati. 274 disarmati. Fare riferimento all’Appendice A-17 per la lista completa delle campagne e delle decorazioni.

Carriera:

Nato nella regione amministrativa 117 della Terra, nel 2098 NE. I genitori erano operai manifatturieri della Ossi Meccanica, entrambi uccisi durante i primi focolai dell’epidemia causata dal bioassemblatore HDS-2. Trascorre la prima parte della sua giovinezza come guardia Imperiale, (Ginnasio 117-G-24), riuscendo a mostrare una precoce attitudine per la leadership, la matematica, e l’atletica leggera.

Reclutato nella Legione Cadetta all’età di 12 anni, gli viene aperta una corsia preferenziale per l’addestramento a giovane ufficiale e, a soli 14 anni, entra nell’Accademia Imperiale Militare. A 18 anni consegue il diploma presso l’Accademia, a cui fa seguito un addestramento tattico accelerato in quel di [RISERVATO]. Nel 2122, in occasione della sua esperienza di comando del Battaglione Corazzato Scorpion durante la prima rivolta dei Red Demos, riceve la sua prima promozione sul campo. Nel corso dello scontro, Winters sceglie di sfidare la dottrina standard, optando per il reindirizzamento ai mezzi corazzati delle energie delle unità di prima linea danneggiate, rischierandole al fine di fungere da scudo alle forze sopravvissute, e annientando fisicamente le unità avversarie al prezzo di minime perdite.

Winters partecipa attivamente alla quarantena ed alle azioni di evacuazione nel corso dell’aggravamento dell’epidemia HDS-2, subendo gravi ferite durante l’evacuazione di Colchide -8. Riesce a sopravvivere grazie all’intervento personale dell’Imperatore Cassius ed alla sua iniziazione all’Ordine del Sangue Imperiale. Durante la sua convalescenza, il maggiore Winters viene accettato nella cerchia interna della famiglia Imperiale, divenendo un caro amico e consigliere dell’imperatore Cassius, con la conseguente nomina a comandante della Guardia Imperiale. A seguito dei suoi atti di eroismo e dello straordinario servizio prestato, all’età di 28 anni viene promosso al grado di Generale - in quel momento il più giovane Ufficiale Generale nella storia dell’Impero.

Durante l’ascesa dell’opposizione militante agli sforzi di emergenza adottati per completare la rete dei Trasmettitori, Winter viene posto al comando personale di tutte le operazioni contro-insurrezionali; posizione che lo conduce al suo conseguente comando di tutte le Forze Imperiali durante la guerra civile.

Sebbene distante dal pianeta perché delegato a sovrintendere alla realizzazione del campo di interdizione orbitale "Bozzolo" durante l’assassinio della Famiglia Imperiale, Winters, al suo rientro, si impegna a passare personalmente per le armi i cospiratori responsabili di tale atto e risulta determinante nel raggruppamento delle forze Imperiali sopravvissute e nella conseguente fondazione dell’Autorità Provvisoria ad Interim (adesso meglio conosciuta col nome di Comando Strategico).

ERRORE ACCESSO SICUREZZA! Autorizzazione archivio non aggiornata. Contattare l’amministratore di rete per la verifica autorizzativa...

ISCRIVETE IL VOSTRO NOME IN ETERNO NELLA STORIA DI
TOTAL DOMINATION!