Settimana N° 2 : Lettere dal Regno

Sesto Giorno:

Eh sì, ci siamo – alla fine è successo. Il castello del nostro Signore P– è stato razziato dal un altro Signore; il nemico ha passato il nostro presidio a fil di spada e si è appropriato di ogni risorsa e bene disponibile.  Siamo stati massacrati. Nelle mie vesti di Unità Offensiva, non ho potuto far niente per mettere fine alla carneficina. Oh, ho fatto quel che potevo, non ci sono dubbi – ma cosa potrà mai fare un uomo armato solo di un bastone appuntito? Adesso mi aspetto di far ritorno a Stormfall in una forma migliore – magari, questa volta gli Dei vorranno assegnarmi ad un Signore che non necessiti di una torcia per trovare il suo didietro. Che Balur lo conduca con sé negli inferi!

Primo Giorno, Seconda Incarnazione:

Ebbene, non è forse questa una svolta? Sono uno Gnomo. Gli antichi Dei hanno ritenuto opportuno farmi tornare al mondo dei vivi sotto forma di Cavalca Orso al servizio del Signore D –, invero un potente Signore, membro di rispetto di una influente Congrega. Mia madre ne sarebbe fiera, seppure essere uno Gnomo è più complicato di quanto credessi. Non è sufficiente avere lunghe barbe e tracannare alcolici come nelle canzoni ... ci sono gambali in cotta di maglia da indossare, tanto per cominciare, e poi non esiste una latrina che sia stata concepita per le nostre esigenze. Sono stato assegnato al servizio di guardia delle mura, ma ho udito voci in giro affermare che saremo presto inviati all’esterno a difendere i possedimenti del Signore D –. Sua Signoria controlla un ricco Insediamento contenente Miniere di Zaffiri e ha posto d’Assedio diversi Signori di livello inferiore. I Castelli assediati non si occupano da soli – ho la sensazione che ben presto dovrò mettere in azione la mia fidata ascia... 

Secondo Giorno:

L’azione è già arrivata, ma farei fatica a dire che me la sono goduta. Uno stramaledetto idiota di signore, uno di quelli con possedimenti nelle vicinanze, ha avuto l’ardire di considerarci un bocconcino facile e ci ha inviato una manciata di poveri idioti, mezzi morti di fame, per razziare il nostro Castello. Non si è neppure preoccupato di mandare prima qualche Silente, un paio di esploratori – niente di niente!  Riuscite a immaginarvelo? A quanto pare si è limitato a ondeggiare la mano e dire “prendete quel castello”; quindi li ha spediti al loro gioioso destino. Provavo quasi pena per quel gruppetto di disgraziati mentre, assieme ai miei compagni, ero intento a farli a pezzi... Non sono neppure riusciti a raggiungere il raggio d’azione delle Baliste . Miglior fortuna a voi nella prossima vita, ragazzi... Brinderemo alla vostra salute questa notte, e alla salute di tutti quelli al soldo di signori fuori di testa come il vostro.

Quarto Giorno:

Il mio buon padrone, il Signore D– ha ricevuto un bel po’ di messaggi da altri Signori e Signore delle sua Congrega – su quali argomenti, non mi è dato di sapere, ma l’Araldo si è affaccendato dentro e fuori dalla Fortezza  per l’intera mattinata. Niente battaglie per me quest’oggi, la qual cosa mi va assolutamente bene – avevo in programma di affilare la lama della mia ascia e di oliare la mia folta barba. Il mio Signore ha inviato una forza di Unità Offensive nei boschi vicini per rispedire una pattuglia di disgustosi Orchi al loro oscuro signore Balur dopo averli ridotti a pezzettini. Ho fatto amicizia con un Paladino che sta marciando con loro; mi ha detto che proverà a portare a casa un po’ di birra orchica se ci riesce. Spero proprio di sì. I miei indumenti intimi stanno iniziando a far ruggine, e pizzicano in modo incredibile.

Quinto Giorno:

Per la barba di Bran – si parte per la guerra! Quest’oggi il mio Signore ha disposto l’invio di quasi l’intero organico offensivo fuori dai Cancelli del Castello.  Per quanto ci sia dato di capire, pare proprio che stiamo marciando verso uno dei Fortilizi! Ho sentito dire che la nostra Congrega detiene ben tre Fortilizi di Quinto Livello... ma un quarto? È possibile? Non ho dubbi che riusciremo ad aver la meglio. I draghi del mio Signore D – quasi offuscano il sole, ma sarà comunque una battaglia furiosa, su questo potrei scommetterci; senza contare che la conquista dell’obiettivo sarà il compito più semplice. La sua protezione ricadrà su di me ed i miei ragazzi. Stanotte pregheremo per assicurarci i favori di Ran e Bran, e rimarremo in attesa di notizie sulla battaglia. Noi siamo pronti.

Settimo Giorno

Alla buon’ora! Abbiamo ricevuto notizie dal Fortilizio! Enormi perdite, ma ce l’abbiamo fatta! Il nostro Signore D – ed i suoi alleati più fidati della Congrega sono riusciti a spingere fuori il nemico alla terza ondata. I precedenti occupanti hanno giurato vendetta, come sempre accade. Ah! Fammi indovinare, neppure tre unità su dieci sono riuscite a sopravvivere alla battaglia. Avranno fortuna se sono in grado di occupare un Villaggio Agricolo con quel che ne resta di loro. Ora viene la mia parte della storia – Gnomi, Demoni, Arciere e perfino i Grifoni si stanno approntando per assumere le difese del nostro nuovissimo possedimento. Non c'è dubbio che sarò uno di loro... scriverò maggiori dettagli quando ne avrò la certezza assoluta.

Ottavo Giorno:

Non posso dilungarmi troppo, sto marciando dall’alba. Ci sono ancora quaranta leghe da coprire prima di giungere a destinazione. Sono stanchissimo, ma ho il tempo per pensare a cosa mi aspetta. Attacchi da Congreghe rivali, ondate su ondate di orde Orchiche provenienti dagli Abissi di Balur, pessimo cibo e lunghi turni di guardia. E in gioco non c’è nient’altro che, beh, la fine di questo stramaledetto mondo. E poi ho sentito che sono particolarmente alti, i Fortilizi intendo... non ho mai potuto sopportare l’altezza.

Nono Giorno:

Siamo giunti al Fortilizio. Non c’è molto da vedere – ti viene da chiederti su cosa si basi tutto questo interesse dei nostri signori. Oh, si tratta della magia... l’antica magia. Non ho dubbi su questo punto. Ogni singolo pelo della mia barba è irto allo spasimo da quando siamo arrivati. Le nostre spade sembrano più affilate, la nostra vista... più acuta. C’è nell’aria un senso di incantesimo, da queste parti. Comunque, pezzi di mura continuano a cadere ad una velocità maggiore di quanto noi riusciamo a rattopparle. Abbiamo poco tempo per puntellare le difese; sono stati avvistati i folletti esploratori dell’Oscuro aggirarsi nell'ombra vicino alla nostra prima linea di picchetto. Non sono certo impaziente che cali la notte. Eh sì, non ci vorrà molto a questo punto...

Undicesimo Giorno:

La prima ondata di Orchi ha colpito poco dopo la mezzanotte – leggere perdite. Ho timore che si sia trattato di un assalto preliminare, giusto per valutare la nostra forza. La parte migliore è arrivata all’alba, e il lastricato in pietra del Fortilizio si è macchiato completamente del loro nero sangue - e per gli déi, l’odore che sprigiona è immondo. Ma neppure questo è stato il momento peggiore – in seguito ho avuto modo di vedere qualcosa che resterà nella mia mente fino alla fine dei miei giorni. Ogni goccia di sangue Orchico versato veniva attratta nelle fessure delle fondamenta – come se fosse viva a tutti gli effetti. Come se il Fortilizio si stesse... cibando di quel sangue, mi verrebbe da dire. Non rimaneva neppure una macchia a mostrare cosa fosse accaduto in quel luogo. I Negromanti del mio Signore mi ha scorto intento a guardarmi in giro prima che mi prodigassi a dare una mano ai feriti. La cosa non mi è piaciuta affatto. Non mi fido di loro, neppure nei giorni più propizi. Sto offrendomi volontario per il servizio di picchetto adesso... credo che stanotte me ne dormirò sulla solida terra.

Fa’ visita alle tue truppe su Stormfall - Gioca ADESSO!

COMANDA IL TUO ESERCITO, TESTA LA TUA STRATEGIA E CONQUISTA IL MONDO MMO DI
Stormfall: Age of War!