Intervista col Capitano Matzen Koszarek

Intervista col Famigerato Capitano Koszarek

Salute a voi, Amici! Riempite una fiaschetta del vostro miglior Brandy e mettetevi comodi nei vostri alloggi del Capitano! Drizzate le orecchie – e lasciate che vi rallegri lo spirito con i racconti di un Capitano entrato veramente nella leggenda!
Questo è un uomo che non ha bisogno di grosse presentazioni; per capire chi sia basta dare un'occhiata alla sua Jolly Roger sventolante nella brezza marina! Capo indomito della Fratellanza Seebären, questo Capitano di enorme esperienza non è un tipo da mancare di rispetto. Se siete abbastanza folli da razziarlo, meglio che vi prepariate ad ingenti perdite – il Codice della sua Fratellanza parla chiaro: l'attacco ad uno di loro equivale alla guerra contro tutti!

E adesso, luridi topi di fogna, fate largo a Matzen Koszarek, Pirata Straordinario, e fedele Capo dei Seebären!

Capitano Anne O’Malley (AB):
Salute a te, Matzen! Grazie di aver accettato l'invito a questo piccolo incontro. Facciamo subito scaldare le polveri con qualche domanda sulla tua persona. Dov'è che hai sentito parlare per la prima volta di Pirates: Tides of Fortune? Cos'è che ti riporta a navigare verso il tuo Covo giorno dopo giorno?

Capitano Matzen Koszarek (MK):
La mia prima levata d'ancore risale al 6 Marzo 2012, attraverso un banner trovato su Facebook; da allora, ho preso il largo sui Sette Mari ogni singolo giorno. Mi sono fatto decisamente coinvolgere dallo sviluppo delle strategie e dalla loro implementazione – la qual cosa, dal mio punto di vista, rappresenta il vero fascino e divertimento di questo gioco.

AB:
Quante volte hai cambiato di Fratellanza? Che cosa puoi dirci a proposito delle tue precedenti Fratellanze?

MK:
Sono in giro per i Sette Mari da ormai lunghissimo tempo - quando ero all'inizio della mia storia, non esistevano le Fratellanze nel gioco, bensì solo gruppi di Capitani che avevano formato delle comunità non ufficiali. Unendomi a uno di questi gruppi riuscii a imparare un bel po' sul gioco e ad evitare svariati sbagli comuni a tutti i novellini.

Quando le Fratellanze fecero la loro comparsa ufficiale, mi unii ai "Deutschen Elite" e venni nominato Quartiermastro. Quasi subito ci evidenziammo sulle altre Fratellanze e entrammo in zona podio nella Classifica delle Fratellanze. Avevamo duri scontri con i Searätz, una Fratellanza avversaria i cui territori confinavano con i nostri. Guidati dal Capitano Denis King, i Searätz mantennero la 1ª posizione nella Classifica delle Fratellanze per un tempo estremamente lungo. Le nostre Fratellanze erano costantemente in lotta tra loro per espandere la propria influenza.

Io, e qualche altro compagno di bordo, avevamo delle divergenze filosofiche con il Capo della nostra Fratellanza. Prendemmo parte ad un ammutinamento che però finì in un fallimento. Questo mi portò a prendere in considerazione l'idea di formare una Fratellanza tutta mia.

AB:
Quanto tempo c'è voluto alla tua Fratellanza per raggiungere la gloria e la fama di cui godete adesso?

MK:
Fondai una nuova Fratellanza il 10 Ottobre del 2012: i "Seebären”. Molti Capitani appartenenti alla mia precedente Fratellanza, i “Deutschen Elite”, si unirono a me in quest'avventura.

Il 12 Dicembre 2012, i Seebären si posizionarono al 6° posto nella Classifica delle Fratellanze. il 10 Marzo del 2013 raggiungemmo la 1ª posizione. Avremmo potuto senza problemi mantenere la posizione numero 1 per un periodo di oltre sei mesi, ma scegliemmo di vendere i Presidi e di concentrarci su altri incarichi della Fratellanza.

In un dato momento, possedevamo oltre 30 Presidi, e riuscimmo a potenziare l'Obiettivo “Padroni dei Sette Mari” fino al livello 9. Dopo la vendita della maggior parte dei nostri Presidi in cambio di Risorse, rimanemmo con i tre che ancora controlliamo oggi.

AB:
Cos'è che apprezzi di più dei tuoi amici e compagni di bordo?

MK:
Ciò che più mi piace dei Seebären è il modo in cui ci supportiamo e incoraggiamo a vicenda, trattando i nostri compagni di avventura col massimo rispetto. Ovviamente, esattamente come per ogni altra Fratellanza, abbiamo anche noi le nostre divergenze e occasionali frustrazioni. Ma riusciamo poi sempre a coalizzarci ed a superare le avversità – comunichiamo l'uno con l'altro e ci incoraggiamo a dire ciò che pensiamo.

AB:
Queste parole sono fonte di ispirazione, amico mio. Di certo, i vostri vincoli di amicizia devono essere più solidi del nodo di un marinaio! Dimmi, Capitano, come definiresti il termine “lavoro di squadra”?

MK:
In questo gioco, il lavoro di squadra è fondamentale per conseguire il successo. Non abbiamo l'obbligo di giocare insieme – lo facciamo perché ci piace partecipare al gioco e collaborare nell'ambito della nostra Fratellanza. Tutti contribuiscono con il loro tempo ed i loro sforzi secondo le loro possibilità, senza alcun obbligo serio. Certi nostri compagni partecipano al gioco comodamente dal lavoro, facendo una nuova puntata al loro Covo, in certe occasioni, anche una volta rientrati a casa. Il contributo di ciascuno di noi è prezioso e importante per tutta la Fratellanza.

AB:
Come reagite ai fallimenti? Ti risulta difficile motivare i tuoi compagni, anche quando tutto sembra andare storto?

MK:
Non dobbiamo mai fronteggiare fallimenti. Ci affidiamo al duro lavoro ed alla perseveranza per raggiungere qualunque obiettivo intediamo prefiggerci!

AB:
Yo-ho-ho! Mi piace il tuo spirito, Capitano! Qual è la tua strategia per rimanere sempre un passo avanti rispetto alla massa?

MK:
Man mano che il gioco progredisce, tende anche a cambiare, e conseguentemente anche noi dobbiamo cambiare con lui. Occorre mettere in dubbio le strategie considerate ortodosse e le ipotesi oramai consolidate – analizzarle continuamente, anche ricorrendo a calcolatrici e fogli di calcolo, se proprio ve ne fosse la necessità!

AB:
Se potessi cambiare una cosa del nostro gioco, quale pensi che sarebbe?

MK:
Non sono un grande fan del sistema di produzione delle pozioni, e poi preferirei che la raccolta delle Risorse avvenisse in automatico, invece di dovervi cliccare sopra. Toglierei anche la possibilità di ripristinare gratis il 50% di tutta la Ciurma persa in difesa del Covo. Quando io sconfiggo i miei avversari, vorrei che quei maledetti cagnacci fossero anadati  per sempre!

AB:
Indubbiamente, tu sei un maestro nell'arte della pirateria, Capitano. Quali altre cose ti rendono orgoglioso nella tua vita?
MK:
 Sono super orgoglioso di mia moglie e dei miei figli. Ho costruito una casa per loro e sto cercando di avverare tutti loro sogni attraverso il mio lavoro.
Che cos'altro potrai chiedere? Beh, il dominio mondiale - ma credo che ci vorrà del tempo.

AB:
Il dominio del mondo? Per un Capitano del tuo stampo, sembra una cosa assolutamente realizzabile! Tendi sempre a portare il livello della sfida una tacca più su, Matey! Dimmi un po' – a parte queste nobili aspirazioni - quali altri generi di cose ti interessano?

MK:
Mi piace viaggiare, praticare snowboard e guidare auto veloci. E anche il gelato!

AB:
Arrgh, non c'è nulla di meglio di un bel gelatone  a base di noci e rum nelle calde giornate estive. E ora – veniamo alla domanda tosta. Se dovessi cercare una nuova Fratellanza – facendo finta che i “Seebären” si fossero volatilizzati – quale sceglieresti? 

MK:
Spiacente Anne, ma non c'è modo che io possa immaginare una cosa del genere. Se i Seebären mi cacciassero o scomparissero, credo proprio che mollerei il gioco.

AB:
Arrrrr, per caso qualcuno dei tuoi familiari partecipa a Pirati: Onde del Destino? C'è forse un debole per la pirateria che scorre nelle vene della tua famiglia?

MK:
Sì, i miei familiari partecipano al gioco, ma la maggior parte di loro non gioca in maniera seria - a parte uno, che ha la stessa “febbre” per il gioco e rappresenta un importante elemento della nostra Fratellanza.

AB:
Quali sono i tre consigli che puoi offrire ai giovani Pirati inesperti?

MK:
Prima di tutto, espandete il Covo. Le risorse e la ricerca rappresentano gli elementi in assoluto più importanti nella fase iniziale. Pensateci bene prima di affrontare un avversario – poi, fedeli al nostro grido di battaglia, issate l'ancora e “Avanti Tutta!”

Ben detto, Capitano Matzen! Possa il tuo senso dell'avventura e il tuo talento per il comando essere da esempio per tutti i Capitani! Auguro a te ed alla tua coraggiosa ciurma pirata tanta fortuna, un bel po' di tesori e cieli sempre limpidi! Possa tu condurre gloria alla tua Fratellanza e miseria ai tuoi avversari!
A presto, prode Capitano!

 

Conduci la tua Ciurma verso una Gloria Piratesca su
Pirates: Tides of Fortune