Come gli Sviluppatori di Giochi

2.6.2015
Gioca Adesso

Nel caotico mondo dello sviluppo di un gioco, la localizzazione molto di rado raggiunge un posto di rilievo - tuttavia, nel mercato globale di oggi, anche i migliori giochi sociali non saranno mai in grado di realizzare appieno il loro potenziale senza essere sottoposti ad una naturale e metodica localizzazione. Un giocatore obbligato a trascorrere metà del tempo a decifrare un testo mal tradotto, è anche un giocatore che molto probabilmente finirà con l’abbandonare prima ancora di approfondire la conoscenza di quello che potrebbe altrimenti rivelarsi un ottimo gioco. Per cui, la domanda non è se i giochi necessitano di localizzazione, ma come riuscire a farla nel modo più appropriato possibile.

L’intento di questo articolo è discutere sulle più ricorrenti sfide della localizzazione, correlate in maniera specifica ai giochi sociali. 

Sfida 1 – Formare una Squadra

“Parli la lingua Klingon?”
Trovare un traduttore freelance o un’agenzia che offra servizi di localizzazione non è certo un compito arduo – online esistono tonnellate di fornitori di servizi e liberi professionisti specializzati in traduzioni, consulenze culturali/linguistiche, revisioni e garanzia di qualità. La vera sfida sta nel trovare qualcuno di cui potersi completamente fidare e in grado di consegnare una traduzione ai massimi livelli in maniera costante.

Consiglio:

Procurati un correttore di bozze/revisore indipendente. È fondamentale che sia fluente nella lingua di destinazione e abbastanza qualificato da poter correggere le traduzioni e garantire una localizzazione priva di errori. A prescindere dalle capacità del tuo traduttore, un secondo paio di occhi e un cervello fresco sono indispensabili.

Come funziona per noi:

Tre anni fa, abbiamo iniziato a mettere insieme la nostra squadra di localizzazione dei sogni, e nel processo ci siamo imbattuti in un conflitto di interessi. La maggior parte dei correttori di bozze hanno anche una vasta esperienza nel campo della scrittura creativa e della traduzione e, a volte, tendono a sfidare le scelte linguistiche del traduttore piuttosto che effettivamente limitarsi a rileggere il lavoro.  In ultima analisi, verrebbe da pensare che il loro intento finale sia quello di accaparrarsi il lavoro di traduzione, che spesso è meglio pagato e di maggior prestigio.

Come conseguenza, l'inizio del processo di localizzazione in lingua spagnola si rivelò nient’altro che un confronto costante tra il traduttore e il correttore di bozze. Ognuno insisteva sulla miglior qualità della propria versione, ma in realtà entrambi i prodotti erano assolutamente ottimi e intercambiabili.

Continuarono a modificarsi le versioni a vicenda cosicché un documento doveva rimbalzare avanti e indietro cinque o sei volte. Dopo aver cercato di risolvere le controversie tra i due professionisti, alla fine ci siamo visti costretti a impostare una politica permanente proprio per regolamentare l’interazione tra i due ruoli, assegnando ad un membro del team l'ultima definitiva parola.

In questo modo abbiamo scoperto che una chiara definizione dei ruoli e l’imposizione di regole ben salde sono gli elementi più importanti per la formazione di squadre formate da traduttori e correttori di bozze che possano lavorare insieme senza problemi.

Sfida 2 – Più di Una Semplice Traduzione

Che cosa occorre per ottenere una localizzazione veramente valida? Qualsiasi traduttore risponderà che la chiave di tutto è il contesto. Nella localizzazione dei giochi, il contesto è difficilmente individuabile a meno che il traduttore non sia avvezzo all'universo del gioco, conosca le sue realtà e meccaniche, e sia in grado di individuare tutti i riferimenti, allusioni e segreti in esso contenuti.

Vi è sempre la possibilità di ottenere una buona traduzione senza queste sfumature - ma poi si rischia di ottenere una versione che risulta troppo sterile, priva di ritmo e stile, o semplicemente un po’ fuori fuoco. Potresti perfino non essere in grado di notarlo - ma la cosa non passerà certo inosservata ai tuoi fan.

Consiglio:

Rendi il tuo traduttore in fedele giocatore! Non mettergli fretta e permettigli di immergersi il prima possibile nelle nude stringhe dei testi (in questi casi è di estremo aiuto definire delle scadenze realistiche con un buon "margine di sicurezza”). Lascia che, prima di tutto, abbia il tempo di studiare e acclimatarsi col gioco. Perfino i giochi più semplici hanno una storia. Spiega ogni dettaglio al traduttore - perché i maiali indossano caschi, come i meloni aiutano nella battaglia contro gli zombie, e chi è Morgana. Non aver paura di espandere il kit di localizzazione fino ad includere trama/cronologia del gioco, grafica, riferimenti ai personaggi e contesto, brani musicali ed effetti sonori. Lascia che esplori ogni singolo pixel del gioco prima di iniziare il suo lavoro. La miglior situazione per un progetto vincente è che il traduttore diventi fan del gioco stesso, con tutti i vantaggi che questo comporta.

Come funziona per noi:

Abbiamo iniziato con la localizzazione del nostro gioco su Facebook, “Total Domination”, utilizzando kit standard. La cosa sembrava funzionare a dovere – i traduttori disponevano delle descrizioni del gioco, erano stati forniti loro glossari, schermate e tutto ciò che poteva contribuire ad una buona traduzione,. Né i traduttori, né tantomeno i correttori di bozze, avevano ritenuto necessario partecipare al gioco prima di passare a tradurlo, e tutti sembravano essere perfettamente d’accordo.

Poi, un paio di mesi dopo il lancio, i traduttori iniziarono a inviarci messaggi: “Ho partecipato un po’ al gioco e avrei qualche suggerimento per riconsiderare parte della traduzione.” Ci rendemmo così conto di aver forse sottoutilizzato il potenziale dei nostri traduttori e correttori, che erano più che disposti ad essere integrati nel processo più in profondità di quanto avevamo ritenuto fino a quel momento.

Molti dei nostri fornitori di servizi a lungo termine si erano trasformati in giocatori incalliti e si divertivano con i nostri giochi - a nostro reciproco vantaggio. Adesso ci aiutano a testare con regolarità le versioni beta. Formare un simile rapporto con traduttori e correttori è un’esperienza decisamente rara.

Sfida 3 – Più Incisivo, Sofisticato, Veloce e Massiccio che Mai

La localizzazione è un processo lento e approfondito che ha bisogno di essere concentrato in un lasso di tempo ben determinato. Nessuno sviluppatore ha mai desiderio di procrastinare le date di uscita a causa del processo di localizzazione (questo è un dato di fatto).

Può capitare che il tempo assegnato alla localizzazione sia a malapena sufficiente per tradurre il contenuto, rileggerlo e testarlo - anche solo una volta. Questo è particolarmente vero quando si tratta di metodici aggiornamenti del gioco e cicli produttivi dei social gaming. Spesso non ci si può permettere il lusso di una localizzazione della durata di 4 giorni e la relativa garanzia di qualità in un ciclo produttivo totale di 7 giorni.

In una realtà ideale, sarebbe opportuno stabilire un testo "definitivo" della lingua di origine, attinente ad una funzione sviluppata di recente, renderlo conclusivo per l'editing, la traduzione, e il lancio finale. A quel punto si diviene responsabili del prodotto così ottenuto, non vi sono più opportunità di apportarvi modifiche o aggiustamenti della funzione (piccola anticipazione: non funziona mai così). Nel mondo reale, i contenuti dei giochi sociali sono un’entità in continua evoluzione e sottoposti a frequenti aggiornamenti.

Consiglio:

Per velocizzare le cose, fa’ partire il processo di localizzazione il prima possibile. Si sarebbe portati a pensare che un bel po’ di elaborati progettuali e qualche pagina di descrizioni delle varie funzioni non potranno contribuire granché alla versione finale se non si dispone ancora dei testi effettivi - tuttavia, questo processo può aiutare sensibilmente a risparmiare un bel po 'di tempo quando ci appresta a tradurre le stringhe di testo vere e proprie.

Questo per la semplice ragione che i traduttori disporranno a quel punto del quadro generale di una funzione o di un aggiornamento e si potranno così risparmiare molte ore di garanzia della qualità.

Come funziona per noi:

Fino a data recente abbiamo mantenuto un ciclo di produzione graduale, il che significa che la localizzazione veniva approntata subito prima della garanzia della qualità definitiva, e dopo che i testi erano stati approvati e testati nella lingua di origine. Questo metodo ha smesso di funzionare quando abbiamo raggiunto una velocità di produzione in cui i testi definitivi nella lingua di origine venivano ricevuti solo poche ore prima del relativo lancio.

Introdurre i localizzatori in precedenza nel processo e fornire loro informazioni sufficienti per realizzare prototipi testuali ci ha permesso di produrre copie in almeno due lingue in parallelo - inglese e russo - e contribuisce a concederci più tempo per la revisione e la garanzia della qualità. 

Plarium sviluppa giochi sociali, per browser e per dispositivi mobili sin dal 2009, con titoli famosi del calibro di "Total Domination", “Stormfall: Age of War,” “Soldiers Inc.” e “Pirates: Tides of Fortune”. I giochi sono disponibili su Facebook e sui principali social network, oltre che sul portale giochi Plarium.com. Nel 2012 Plarium ha lanciato“Total Domination: Reborn” per iPhone e iPad. Questi giochi sono stati completamente localizzati e doppiati in 7 lingue, compresi gli aggiornamenti settimanali implementati per ciascun gioco.