L’Alba dei “Giocatoriali”

28.5.2015
Gioca Adesso

Di A.R. Montgomery, Direttore Creativo Associato Plarium del Dipartimento Creativo Inglese di Plarium

“Gioco per il piacere dell’interazione sociale… il numero dei giocatori e l’esperienza di incontrare i miei compagni di Congrega!” - Stephany Kraft, Giocatore Sociale Stormfall™ Plarium.

In passato, lo stereotipo del Giocatore Accanito era una persona seduta nella propria camera da letto, in solitudine, tutta intenta a trascorrere l’intera notte a partecipare ai giochi per PC considerati “giusti”, dissetandosi con bevande energetiche e nutrendosi esclusivamente di barrette al cioccolato. Non era certo una visione lusinghiera.

Quei giorni sono finiti, e con loro quel modo di giocare, seppure il vero concetto di ambiente sociale abbia assunto le proporzioni attuali solo a seguito dell’avvento dei veri giochi MMO (Multigiocatore Online di Massa). È vero - era già possibile partecipare a Wii, Playstation della Sony e Xbox con i propri amici, ma fintanto che i giochi non si sono focalizzati sull’esperienza sociale attraverso i browser, i giochi MMO per PC, ed i Social Network come Facebook, il vero senso del gioco sociale ancora non esisteva. 

Ciò che i Social Network hanno contribuito a creare è un altro stile e un’altra tipologia di gioco. I giocatori stessi non sono più il tradizionale tipo di giocatore ‘accanito’ che tendiamo a ricordarci o stereotipato. Ora, con l’avvento dei giochi sui Social Network, possiamo assistere all’uscita dei giochi dalle stanze degli adolescenti e, proprio grazie a questa nuova accessibilità occasionale e informale, al rafforzarsi di una tendenza che coinvolge coloro che prima venivano tradizionalmente considerati dei non-giocatori.  Mamme e papà, pensionati, uomini d’affari, giovani e vecchi; la popolarità dei Social Network nell’ambito della nostra società ha coinvolto un nuovo tipo di giocatore. 

Quindi, qui alla Plarium, ci piace fare riferimento alla nostra amata comunità di gioco definendoli i Giocatoriali - Giocatori Sociali. Con loro in mente, abbiamo deciso di chiedere qualche commento alla nostra comunità tramite i nostri quattro titoli su Facebook, Total Domination™, Stormfall™, Pirates – Tides of Fortune e Soldiers Inc. ™ per conoscere i loro pensieri e le motivazioni che hanno portato molti di loro a giocare.

Abbiamo rivolto ai nostri giocatori una lista di domande concernenti i nostri giochi e un aspetto continuava ad essere menzionato quando chiedevamo loro “Qual è stata la parte migliore della tua esperienza con le piattaforme Plarium?” – la risposta schiacciante che abbiamo ricevuto puntava decisamente all’elemento sociale dei giochi. Ma vediamo direttamente, attraverso le parole dei giocatori stessi, quale sia la stata la parte da loro preferita del gioco e il motivo che li ha portati a partecipare: 

Daniel James Bull (Stormfall) – “Gioco per l’aspetto sociale; adesso ho più di tremila amici su Stormfall!”

Nicole Tompos – “Gioco per rilassarmi ma mi piace anche l’aspetto del costruire e dell’edificare insito nel gioco. Ritengo che il gioco sia un po’ come la vita, solo coloro dotati di una volontà forte e di tanta pazienza riusciranno a sopravvivere.”

Shilo Forrest Mathers – “Mi piace poter conoscere altra gente da tutto il mondo.”

E ancora dei commenti da altri giocatori:

‘Doctor Dan’ – “Per quel che mi riguarda, la parte migliore del gioco sono le persone, è troppo divertente interagire con così tanta gente piacevole in qualsiasi situazione, all’interno e attorno al gioco. Ma la mia migliore esperienza è stata l’essere entrato a far parte di una fantastica Congrega (gruppo organizzato/squadra) all’interno di Stormfall. La gente dentro la Congrega rende la parte sociale e strategica del gioco ancora più positiva.”

Un altro giocatore, Markus Nicolussi, spiega, aggiungendo altri dettagli e rinforzando le opinioni di Doctor Dan:

Markus Nicolussi – “Mi considero un Giocatore Sociale, seppure io giochi 5 ore al giorno adesso ed ero solito partecipare per 15-18 ore al giorno in passato. La parte migliore di questi giochi è l’aspetto sociale, il che in effetti non si esaurisce esclusivamente nell’ambito del gioco ma prosegue attorno ad esso grazie al social network. All'interno di Facebook discorriamo di politica, strategia e diplomazia, tutto incentrato su un gioco ed i suoi numerosi e vari modelli sociali. Speriamo che in futuro Plarium possa organizzare su più livelli i metodi di comunicazione all'interno del gioco in modo da aver un'esperienza impeccabile.”

Adesso è possibile capire il motivo per cui noi della Plarium non consideriamo la nostra comunità di giocatori quali semplici partecipanti ai giochi – ecco perché li definiamo “Giocatoriali”; in effetti è l’aspetto sociale dei Giochi MMO a fare la differenza, a connettere persone enormemente diverse tra loro e da ogni parte del mondo facendole unire in squadre, gruppi, Clan, Congreghe, Coalizioni e Fratellanze. 

Ma riteniamo che il nostro pensiero sia riassunto al meglio da uno della nostra comunità, Ivar Songe, che, alla domanda sul perché partecipi ai giochi della Plarium, ha dato questa fantastica risposta: “Semplicemente per incontrare gente fantastica che rimarrà con me per secoli!”
Unisciti ai nostri giocatori! Partecipa ai giochi di strategia per Browser ADESSO!