Che Succederebbe se gli MMO Fossero Come i Pokémon GO?

13.11.2016
Gioca Adesso

Pokémon GO è divenuto un fenomeno mondiale nell’arco di qualche settimana. Seppure tu non sia uno dei milioni di aspiranti allenatori di Pokémon che vagano per le strade in cerca di un altro Zubat, hai senza dubbio avuto modo di leggere almeno un articolo, vedere un meme o ascoltare un’invettiva riguardante questo gioco per dispositivi mobili. Il gioco è praticamente impossibile da evitare, a prescindere da quanto si cerchi di farlo.

Considerata la popolarità di Pokémon GO, non può che essere una questione di tempo prima di iniziare a vedere apparire innumerevoli cloni, scopiazzamenti da quattro soldi e validi antagonisti. E neppure passerà molto tempo prima che altri giochi e generi cercheranno di capitalizzare su questo successo prendendo in prestito ed implementando molti dei suoi elementi. Tutto questo mi ha portato a pensare - cosa accadrebbe se gli MMO iniziassero a comportarsi come Pokemon GO? Non mi sto riferendo ad un Pokémon MMO, quanto piuttosto ad altre tipologie di giochi che non hanno nulla a che vedere con i Pokémon, utilizzando le stesse idee alla base del gioco per creare qualcosa di nuovo.

Nei giochi di strategia online si potrebbe uscire e gironzolare per il nostro quartiere in cerca di insediamenti e castelli da "catturare" o conquistare. Una volta individuatone uno, si potrebbe iniziare a lanciare frecce, spade, proiettili o granate nella sua direzione, a seconda delle tipologie di unità di cui si dispone, fino a ridurre le sue difese a zero. A quel punto arriverebbe il momento di raccogliere le ricompense sotto forma di Risorse e altre Unità. Anche i PVP potrebbero rivelarsi decisamente divertenti, visto che i giocatori avrebbero la possibilità di schierare le loro armate una contro l’altra in tempo reale, e la parte vincente avrebbe l’onore di razziare il castello dell’altro.

Fondamentalmente, potremmo immaginare la cosa in questo modo - gli insediamenti PNG potrebbero essere come i Pokémon selvatici da trovare e catturare, mentre il castello dei giocatori potrebbe essere una sorta di palestra, ma con un esercito difensivo tutto suo. L'equivalente del PokeStop fornirebbe poi ai giocatori più Unità di base o elementi utili come Pergamene o Equipaggiamento per il loro Eroe. Naturalmente, si potrebbe rendere il gioco ancora più coinvolgente facendo apparire, ad esempio, delle Unità Leggendarie in determinate postazioni. La loro sconfitta ne sancirebbe il loro ingresso nel tuo esercito.

Gli MMO e MMORPG più tradizionali possono effettivamente risultare alquanto simili al Pokémon GO stesso. Questa tipologia di gioco consentirà ai partecipanti di incarnare i loro personaggi coinvolgendoli in reali avventure. Potrebbero andarsene in giro, individuare i mostri, e lottare per la conquista di tesori e risorse - esattamente come si sta facendo adesso con Pokémon GO. Potrebbero anche essere ideati luoghi fisici da trasformare in una sorta di comunità o fulcro di una fazione; lì i giocatori avrebbero la possibilità di raccogliere le nuove missioni o magari scambiare i loro apparati con quelli di altri giocatori.

Tuttavia, c'è un elemento utilizzato da molti MMO gratuiti che non può essere adattato così com’è per rientrare nella formula di Pokémon GO, ma che invece dovrebbe essere sottoposto ad un radicale cambiamento. Quell’elemento è il Tempo. Nella maggior parte degli MMO le azioni richiedono tempo, sia che si tratti di costruire una nuova caserma, addestrare nuove Unità o approntare nuovi armamenti. Qualsiasi gioco ispirato al Pokémon GO deve necessariamente riconsiderare la meccanica correlata al Tempo riconducendola ad un concetto di Distanza. Si dovrebbe raggiungere a piedi delle determinate postazioni per reclutare altre Unità, o magari percorrere una certa distanza prima di poter portare a termine la costruzione di quella particolare Spada Fiammeggiante del Dolore da +3.

Nella realtà, però, se gli MMO veramente volessero godere del genere di stratosferico successo incontrato da Pokémon GO non dovrebbero che provvedere ad aggiungere al loro interno un preciso e determinante elemento - i Pokémon stessi.